Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Save the Children: "I bambini torinesi sono sempre più sedentari"

Una statistica rivela che il 18% non fa attività motoria, preferendo di trascorrere il tempo libero in casa. I motivi: genitori poco informati e scarso amore per lo sport

 

E' salita di quattro punti, nell'ultimo anno, la percentuale di bambini torinesi che non fanno attività motoria (18%). Oltre due bambini su cinque nel week-end preferiscono la tv piuttosto che stare all'aperto, e uno su quattro cammina meno di 15 minuti al giorno. I dati sono stati diffusi da Save The Children a un anno dal lancio a Torino con Kraft Foundation del progetto triennale 'Pronti, partenza, via!', per la pratica motoria e sportiva e l'educazione alimentare dei bambini.
 
Alla base dell'assenza di attività motoria sarebbero, secondo gli intervistati, l'assenza di strutture sul territorio (14%), il costo elevato (14%) e il fatto che i genitori non possono accompagnarli (8%), ma il 49% ammette di non amare lo sport. Per il 56% dei ragazzi torinesi chi fa sport o attività motoria è considerato positivamente, ma il 26% non reputa sia importante e ritiene lo sia di più essere esperti di videogiochi, cartoni o calcio. Nell'impiego del tempo libero vengono privilegiate attività individuali come la lettura o la musica. Anche l'alimentazione, altro tassello del corretto stile di vita, presenta zone d'ombra.
 
Un ragazzo su cinque di Torino e provincia mangia la frutta solo un paio di volte la settimana o meno, e i genitori torinesi sono tra i meno informati (85% rispetto al 97% della provincia di Roma) sulle regole per un regime salutare. Il 35% dei bambini dichiara di mangiare sempre davanti alla Tv, con un 47% dei genitori che non contesta il fatto o non c'é. Il sovrappeso è maggiormente presente in famiglie che denunciano qualche problematica relazionale o famiglie mono-reddito, in cui le madri sono casalinghe.
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Save the Children: "I bambini torinesi sono sempre più sedentari"

TorinoToday è in caricamento