menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, assegnate le concessioni delle sei arcate dei Murazzi lungo Po

"I Muri" stanno per essere restituiti alla collettività e a settembre verrà pubblicato un bando per l'assegnazione delle arcate destinate ad attività associative e culturali

Una parte delle arcate, quelle a destinazione commerciale la cui concessione è appena stata definita, sta per essere restituita ai torinesi come luogo di incontro e di svago. Le altre, cioè quelle che ospiteranno attività associative e culturali, lo saranno a fine estate, quando sarà pubblicato anche il bando per la loro assegnazione.

Per l’assessore al Patrimonio, Gianguido Passoni, quella che si sta scrivendo in questi giorni è una pagina nuova nella storia dei Murazzi. “Ci siamo presi l’impegno – sottolinea Passoni - di far tornare a vivere questo luogo della città, di dargli un respiro nuovo e un’offerta che animi “i Muri” anche di giorno. Dopo una fase istruttoria, dopo i lavori preparatori della Conferenza dei Servizi, dopo aver iniziato e finanziato i lavori di manutenzione e di costruzione delle nuove infrastrutture tecniche, oggi accogliamo i nuovi assegnatari".

Il percorso di recupero e restituzione alla cittadinanza dei Murazzi però non è ancora completo: a settembre verrà pubblicato un nuovo bando per le arcate a destinazione culturale e associativa che prevede, tra le attività che troveranno sede nei sei lotti di arcate assegnati, il noleggio di imbarcazioni per la navigazione fluviale, l'affitto di biciclette elettriche, servizi di ristorazione, attività di intrattenimento e spettacolo, spazi di co-working e aule studio per studenti e professionisti, caffetteria con microtorrefazione, pizzeria e hamburgheria d’asporto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento