menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvate in Consiglio Comunale le tariffe della Tari 2015

Le tariffe relative alle utenze domestiche sono rimaste invariate rispetto allo scorso anno. Sono previste agevolazioni per tre fasce di reddito, risultanti dalla certificazione ISEE

Sono state approvate le tariffe relative alla Tari sul servizio di raccolta, trattamento e gestione dei rifiuti. Il provvedimento, illustrato dall'assessore al Bilancio, Gianguido Passoni, prevede un piano finanziario che ammonta a 205.789.143 euro dei quali 105.223.016 rappresentano i costi fissi e 100.066.127 quelli variabili.

Le tariffe relative alle utenze domestiche sono rimaste invariate rispetto al 2014. Sono previste agevolazioni per tre fasce di reddito, risultanti dalla certificazione ISEE: 45% da 0 a 13.000 euro, 30% da 13.001 a 17.000, 20% da 17.001 a 24.000.

Per la determinazione dei coefficienti di produzione e delle tariffe per la gestione dei rifiuti urbani, l'Amiat ha predisposto una relazione tecnica secondo la quale si evidenzia come la produzione di rifiuti da parte delle utenze domestiche sia passata dal 47,03% del 2014 al 47,48% del 2015. Le utenze non domestiche sono invece passate da una produzione del 52,97% dello scorso anno al 52,52% per l'anno in corso.

Previsti sgravi del 10% per i locali stabilmenti dedicati al culto, riconosciuti dallo Stato, del 30% a favore di ONLUS. E una buona notizia arriva per le attività commerciali ed artigianali: quelle che subiranno disagi per l'allestimento di cantieri per opere pubbliche per una durata superiore a sei mesi, avranno delle agevolazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento