Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centro / Corso Cairoli

"E' in pericolo di vita": gravi le condizioni del ragazzo trovato esanime ai Murazzi

Tommaso Coppola, studente diciottenne, è in coma nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Cto. E' stato trovato privo di sensi nella notte tra sabato e domenica nella banchina del lungo Po, sotto corso Cairoli. Resta un giallo la vicenda: il giovane è caduto da solo o c'è stata un'aggressione?

Riversa in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Cto di Torino. Tommaso Coppola, il ragazzo vercellese di appena 18 anni rinvenuto lungo la banchina dei Murazzi, sotto il marciapiede di corso Cairoli, ha una pericolosa ferita alla testa che lo tiene in bilico tra la vita e la morte.

Una lesione che ancora nessuno sa come si sia provocato. Una caduta? Un'aggressione finita male? Tutte le ipotesi sono ancora al vaglio della Polizia.

Il diciottenne ha passato la notte tra sabato e domenica con tre amici di Vercelli nella discoteca Chalet del Parco del Valentino. Tutto nella norma, nulla di strano, fino a quando Tommaso è uscito dal locale in fretta e furia lasciando portafoglio, telefono cellulare e altri oggetti personali agli amici. L'orologio segnava circa le due di notte: un paio di ore più tardi il ritrovamento del ragazzo sul lungo Po.

Due passanti hanno notato il corpo del giovane riverso a terra nella nebbia e hanno dato l'allarme. La corsa verso il Pronto Soccorso del Cto e le prime parole dei medici non hanno dato segnali confortanti: in seguito alla caduta di quasi sei metri Tommaso ha riportato diversi traumi rilevanti al capo e al torace. Dopo quasi dodici ore il nuovo bollettino medico parlava di pericolo di vita, condizione che tutt'ora permane.

Come detto nessuna ipotesi è stata al momento esclusa. C'è da capire come mai il diciottenne sia precipitato dal parapetto di corso Cairoli. Per fare chiarezza, nella giornata di ieri sono stati ascoltati gli amici vercellesi di Tommaso, ma nessuno di loro era con lui nel momento della caduta. Probabilmente era completamente da solo, o forse qualcuno lo ha seguito e lo ha spinto o aggredito. La Polizia lavora per dare una risposta al giallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' in pericolo di vita": gravi le condizioni del ragazzo trovato esanime ai Murazzi

TorinoToday è in caricamento