Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Giaveno, la piccola Tiffany è morta per una malformazione cardiaca

La dice la relazione definitiva dell'autopsia, il pm Ghi chiede l'archiviazione

Immagine di repertorio

E' stata una malformazione cardiaca congenita che era impossibile rilevare prima del decesso a uccidere, lo scorso 23 aprile, la piccola Tiffany, la bimba di due mesi colta da un malore a Giaveno mentre i genitori le praticavano un lavaggio nasale.

Lo ha stabilito la relazione definitiva dei medici legali Fabrizio Bison e Giovanni Botta, scritta dopo avere ricevuto l'esame istologico che ha, appunto, evidenziato la piccola malformazione al cuore.

Già l'autopsia non aveva evidenziato malformazioni, né traumi né legami con il lavaggio.

I genitori della bambina avevano presentato un esposto ai carabinieri mediante l'avvocato Stefano Tizzani, che aveva nominato il medico legale Sergio Bonziglia per seguire l'autopsia.

Il pm Eugenia Ghi ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta per omicidio colposo.

La malformazione, infatti, esclude responsabilità dei soccorritori, dei medici dell'ospedale Regina Margherita dove era stata trasportata e anche degli stessi genitori mediante il lavaggio nasale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giaveno, la piccola Tiffany è morta per una malformazione cardiaca

TorinoToday è in caricamento