menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Thyssenkrupp: la difesa chiede lo spostamento per "legittima suspicione"

Il processo di appello, chiesto dalla Corte di Cassazione, secondo la difesa non potrà essere celebrato in un ambiente dove non c'è il necessario clima di serenità

Gli avvocati difensori del processo Thyssenkrupp hanno chiesto il trasferimento della celebrazione in una sede diversa da quella di Torino. Secondo i legali infatti, esisterebbe la "legittima suspicione" e sarebbe quindi opportuno che si trovasse un altro tribunale.

Secondo alcune indiscrezioni trapelate dal Palazzo di giustizia la difesa ritiene che la causa non si possa celebrare in un clima di serenità. 

Il processo di appello è in programma per il 26 febbraio. La celebrazione è stata ordinata dalla Corte di Cassazione affinché vengano ricalcolate, ma non per accrescerle, le condanne inflitte ai sei indagati, compreso l'ex amministratore delegato Herald Espenhahn. 

Dagli avvocati coinvolti nel caso Thyssenkrupp si scopre anche che hanno ricevuto di recente delle lettere anonime con velate minacce e insulti di vario genere. Queste lettere compaiono nell'istanza presentata dalle difese che chiedono la conclusione del processo in una sede diversa da Torino. Secondo i legali nel capoluogo esiste un clima che potrebbe pregiudicare il giudizio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento