Viviana Parisi, coppia di turisti parla agli investigatori: "Gioele era vivo in braccio alla madre”

I due hanno risposto all'appello del procuratore capo di Patti Angelo Cavallo e hanno raccontato cosa hanno visto il 3 agosto dopo l'incidente

Dopo due settimane di ricerche e appelli, spuntano i primi testimoni nell'inchiesta sulla morte della dj torinese Viviana Parisi e sulle ricerche del piccolo Gioele. Secondo quanto scrive Messinatoday, una coppia del Nord in vacanza in Sicilia si è presentata agli investigatori della procura di Patti raccontando di aver visto il bambino il 3 agosto scorso nelle braccia della mamma dopo l'incidente nella galleria Turdo durante il passaggio oltre il guardrail sull'autostrada Messina-Palermo. Qualcuno dunque ha iniziato a rispondere agli appelli del procuratore di Patti Angelo Cavallo. Il bimbo non era ferito. "Gioele era vivo, in braccio alla madre, in posizione verticale e senza alcuna ferita", ha ricostruito il testimone presente dopo l'incidente. A confermarlo è lo stesso magistrato che coordina l'inchiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La coppia si era presentata nei giorni scorsi a un posto di Polizia del Nord Italia dove vivono. Pare che non abbiano capito subito che il procuratore capo di Patti Angelo Vittorio Cavallo facesse appello proprio a loro. Poi si sono presentati alla Polizia. Hanno raccontato che il bambino dopo l'incidente "aveva gli occhi aperti". Per il pm il teste "è attendibile". "Sono testimoni che erano in vacanza in Sicilia e poi sono rientrati al Nord" dice la procura. All'inizio, ha spiegato il procuratore, "avevano dei dubbi se fossero proprio loro, ma quando è stata diffusa la loro descrizione hanno capito che era quello l'incidente e si sono presentati". Ovviamente la procura tiene aperte tutte le piste sul caso. Gli avvocati dei familiari hanno presentato richiesta di dissequestro della salma di Viviana Parisi per poter svolgere il funerale, ma ancora non c'è una data. Intanto proseguono le ricerche del bambino a Caronia. 

Viviana Parisi, la rivelazione del legale: ''Soffriva di una sindrome bipolare''

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento