menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condannato per falso testamento: voleva intascarsi i soldi della cognata

E' stato condannato ad un 1 anno e mezzo di reclusione l'uomo che, per intascarsi il prezioso patrimonio della cognata, aveva redatto di suo pugno un falso testamento

Con un testamento falso, scritto di suo pugno, voleva intascarsi il preziosissimo patrimonio dell'anziana cognata. Dopo numerose indagini, l'uomo è stato condannato dal Tribunale di Torino ad 1 anno e mezzo di reclusione per falso e truffa.

Un patrimonio ambito, quello dell'anziana donna deceduta, per di più senza eredi: sei immobili, un conto bancario dal valore di 600mila euro e varie cassette di sicurezza. Un vero tesoro per la famiglia ed i conoscenti  della donna che, fra vari litigi, si erano presentati davanti al giudice con un paio di testamenti diversi che li nominava tutti eredi. Data la particolarità della vicenda, il giudice aveva chiesto l'intervento della procura.

A seguito delle indagini, mentre i conoscenti della donna sono stati rinviati a giudizio, il cognato è stato condannato. Secondo il pm Sara Panelli, alla morte dell'anziana signora entrambi, cognato e amici, avevano avuto la medesima brillante idea: redigere il testamento secondo il proprio uso e consumo. Le indagini hanno, infatti, accertato che entrambi i testamenti erano falsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento