Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

La tessera elettronica estesa agli autobus extraurbani, pericolo rincari

La tessera Bip sostituirà piano piano i biglietti dell'autobus. I punti vendita raddoppieranno da 400 a 954 unità. Comune e Regione, nel frattempo, studiano possibili nuovi rincari

Il nuovo biglietto per autobus, tram e metropolitana sarà ufficiale dal prossimo autunno. La tessera elettronica personale Bip, che ha già debuttato lo scorso mese di maggio, manderà presto in pensione tutte le altre tessere cartacee esistenti. I punti vendita aumenteranno dagli attuali 400 a 954. Il servizio verrà anche esteso agli autobus extraurbani su tutta la Provincia di Torino e da dicembre ai treni regionali di Trenitalia e al servizio ferroviario metropolitano.

Una sola card basterà per tutti gli spostamenti, compresi quelli in biciciletta o in auto. La tessera, infatti, è già compatibile con bike sharing e car sharing. La tessera può essere richiesta gratuitamente dai Centri di servizi al cliente di Gtt o presso la biglietteria di via Fiocchetto 23. Per qualsiasi informazioni basta accedere al sito Gtt. Per convalidarla non occorre timbrarla nell'obliteratrice, basta farla passare davanti all'occhio elettronico delle nuove macchinette installate sui mezzi pubblici. Un primo passo avanti nell'attesa che Comune e Regione riparlino del rincaro dei biglietti atteso tra ottobre e gennaio del prossimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tessera elettronica estesa agli autobus extraurbani, pericolo rincari

TorinoToday è in caricamento