menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova campagna di tesseramento Arci, per i rifugiati a Torino sarà a 3 euro

La decisione del comitato torinese

Parte la nuova campagna di tesseramento all’Arci. E il Comitato territoriale di Torino l’avvia con una scelta netta, unica per ora in Italia, ma che probabilmente sarà seguita anche altrove. La nuova tessera valida 12 mesi fino a fine settembre 2019, disponibile nei circoli da venerdì 5 ottobre, avrà un prezzo scontato di soli 3 euro, invece dei canonici 10 euro, per i rifugiati e i titolari di protezione internazionale e umanitaria. Lo slogan nazionale “Più cultura – meno paura”, a Torino, è stato così declinato nel senso della massima accoglienza. "La cronaca ci mostra continui esempi d’ostilità e di timore verso il diverso" sottolinea il presidente di Arci Torino, Andrea Polacchi. Di qui l’idea di Arci Torino di aprire le porte dei circoli torinesi "per dire No alla paura e promuovere uno scambio culturale e sociale". La tessera di quest’anno vuole, dunque, essere uno spunto di riflessione ma anche una concreta apertura e occasione di integrazione per i tanti rifugiati che vivono in città.

Nel 2017 a Torino sono state sottoscritte 65mila tessere, un salto in avanti deciso rispetto alle 61.026 del 2016. Anche i circoli Arci sono cresciuti in città. In due anni, e in un periodo durante il quale si è dibattuta molto della crescita o decrescita della città, si è passati da 107 a 141 circoli.

"In questi primi due anni, il giudizio del lavoro di tutto il nuovo gruppo dirigente dell’Arci Torino non può che essere estremamente positivo e i risultati che emergono dall’ultimo bilancio sociale confermano un trend in forte crescita per la nostra associazione - spiega ancora Polacchi - Nonostante la carenza di investimenti pubblici nel terzo settore e la difficile fase economica, sono sempre di più le associazioni che decidono fare associazionismo nell’Arci e i nuovi soci che prendono la tessera, segno di una rinnovata vitalità politica e del ottimo funzionamento del Centro Servizi e Consulenze per associazioni che rappresenta un modello avanzato e innovativo nel panorama del terzo settore piemontese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento