Cronaca

Basco fermato al confine, Ghiglia (Pdl): "Pericolo infiltrazioni terroristiche"

Iñaki Domínguez A., 36 anni, basco di Guernica, è stato fermato alla frontiera italo-francese. Era su un treno partito da Porta Susa. Aveva documenti falsi e materiale che si sospetta potesse essere utilizzato per confezionare ordigni

C' è davvero il concreto pericolo di infiltrazioni terroristiche nel Nord Italia, per la precisione in Piemonte? Iñaki Domínguez A., 36 anni, cittadino spagnolo, basco di Guernica, è stato fermato subito dopo la frontiera italo francese a Modane. Era su un treno partito dalla Stazione Porta Susa del capoluogo piemontese lo scorso 17 giugno: l'Eurocity 9240 Milano­-Parigi. L'uomo era ricercato dall'antiterrorismo spagnolo.

Agostino Ghiglia, vicecoordinatore del Pdl in Piemonte, ritiene che il pericolo di infiltrazioni terroristiche straniere a Torino esista davvero. La gendarmeria transalpina ha trovato addosso al presunto terrorista - secondo quanto è emerso - documenti falsi e materiale che si sospetta possa essere utilizzato per confezionare ordigni. Ghiglia ha annunciato la presentazione di un'interrogazione parlamentare.

"Considerata la preoccupante situazione di lassismo e impunità dell'area anarco-insurrezionalista nella nostra città - afferma sempre uno degli uomini di punta della destra in città - chiediamo di sapere se ci sono stati contatti tra questo esponente del terrorismo basco con l'area anarchica torinese, e come è possibile che abbia potuto girare per Torino (si ritiene infatti che abbia preso il treno alla stazione di Porta Susa - ndr) senza nessun controllo". Ghiglia chiederà anche in che modo, considerato che le "innumerevoli richieste" di chiudere i centri sociali non hanno avuto esito, si pensa di intervenire per "troncare eventuali collegamenti insurrezionalisti".

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basco fermato al confine, Ghiglia (Pdl): "Pericolo infiltrazioni terroristiche"

TorinoToday è in caricamento