Donne e terrorismo, a Caselle fermata e rimpatriata una francese

Allo scalo torinese il caso della turista diretta in Turchia sospettata di avere legami con i terroristi islamici

Ventenne francese con un divieto di espatrio alle spalle. La giovane, martedì, si è presentata all’aeroporto di Caselle intorno alle 17 con un biglietto di sola andata per Istanbul.

Era prossima alla zona di imbarco quando è stata fermata dai poliziotti per un normale controllo. E’ stata esaminata la sua carta d’imbarco, il bagaglio e il telefono cellulare nel quale gli agenti hanno trovato materiale informatico e accessi a siti internet riconducibili a soggetti radicalizzati. 

La donna è stata trasferita in questura a Torino e giovedì accompagnata al confine di Bardonecchia e riconsegnata alla gendarmeria francese. Interrogata, non avrebbe rilasciato spiegazioni chiare sui suoi movimenti e trasferimenti. L’unico dubbio fugato è stato quello sulla scelta dello scalo per la partenza per la Turchia.

Sulla giovane, è emerso dagli accertamenti, pendeva già un divieto di espatrio. La polizia francese ha rivelato questo particolare e riferito che la ragazza, convertita all’Islam, è tenuta sotto controllo da mesi per alcune frequentazioni sospette legate all’Isis. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento