rotate-mobile
Cronaca

Terremoto a Torino: alle 14.32 la terra trema, tanta paura ma danni lievi

L'INGV segnala che la scossa è stata avvertita in tutta la Regione. L'epicentro in provincia di Torino. La scossa è stata di 4.3 gradi sulla scala Richter. Varie lievi scosse di assestamento

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita alle ore 14.32 in tutta la città di Torino. La scossa è durata poco meno di 10 secondi ed è stata avvertita in tutta la Regione. Sul social network Twitter arrivano segnalazioni persino dalla Provincia di Cuneo, in cui la terra ha tremato. Molte persone sono scese in strada. Epicentro del sisma tra Cumiana e Cantalupa, nel Pinerolese, a una profondità di 25 chilometri. Non ci sono segnalazioni di danni seri o feriti. La scossa, definita di "notevole intensità", è stata avvertita anche in Liguria e in Valle d'Aosta.

SCOSSE ASSESTAMENTO -  L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha segnalato subito la possibilità di scosse di assestamento. Già se ne sono avvertite due, lievi, di magnitudo 1.5 e 2.1. MARTEDI NESSUNA NUOVA SCOSSA REGISTRATA DAI SISMOGRAFI

PROTEZIONE CIVILE - Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. Ci scrive Fabio: "Ero sul bus e sembrava di essere nel pieno di un attacco di panico collettivo". La zona più interessata dalla scossa - si è appreso dalla Sala Operativa dei Vigili del Fuoco di Torino - è quella del Pinerolese. Propiro in questa zona alcune squadre di Vigili del fuoco condurranno una serie di verifiche soprattutto nelle frazioni e nelle aree di campagna.

SACRA DI SAN MICHELE - Alcuni massi si sono staccati dalle montagne circostanti la Sacra di San Michele, monumento simbolo del Piemonte. Le grosse pietre - riferisce l'Ansa - hanno sfiorato un edificio utilizzato per il convogliamento dell'acqua potabile. Chiusi al traffico pedonale tutti i sentieri della zona.

"NORMALE ATTIVITA' SISMICA" - Antonio Piersanti, funzionario della sala simica dell'Ingv, spiega: "E' un terremoto che non dovrebbe destare particolari problemi, si tratta di una magnitudo modesta. Un evento normale per la zona in cui è avvenuto. Non era attiva una sequenza sismica e non abbiamo registrato repliche significative". La regione, comunica l'INGV,  è caratterizzata da sismicità moderata, con frequenti microterremoti, dovuta a un processo di estensione crostale localmente perpendicolare alla catena alpina.

CORSO VERCELLI - Danni lievissimi in un'abitazione di corso Vercelli sono stati segnalati alla Centrale operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri. Alla stessa Centrale operativa dove sono giunte centinaia di chiamate di cittadini da varie zone del Torinese. Secondo le informazioni riferite ai Carabinieri, nelle pareti dell'abitazione, al numero 79 di corso Vercelli, si è aperta una crepa. Al momento alla stessa Centrale non sono stati segnalati altri danni, né feriti.

NESSUN FERITO - Il centralino del 118 non ha ricevuto nessuna segnalzione di persone ferite. Centinaia invece le telefonate con richieste di informazioni sulla scossa.

VIDEO - Il giornalista Marco Travaglio stava registrando la sua trasmissione sul web, Passaparola, dal suo studio di Torino, quando la scrivania inizia a tremare, e lui abbandona la stanza senza prima lasciarsi sfuggire un "Oh caz..". GUARDA IL VIDEO

CIRCOLAZIONE FERROVIARIA - Sulle linee Torino-Modane e Torino-Torre Pellice la circolazione ferroviaria è stata temporaneamente sospesa a scopo precauzionale subito dopo la scossa. La sospensione - spiegano a Trenitalia - è stata necessaria come sempre accade in questi casi per consentire ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana di effettuare le verifiche sull'integrità dell'infrastruttura. I treni hanno ripreso la corsa alle ore 19, mentre sulla Torino-Modane già dopo le 17,40 era tornato tutto regolare.

PICCOLO FRANA - Su Twitter Anna pubblica una foto di una piccolissima frana causata dal terremoto. Non è specificata la località.

TERREMOTI A TORINO - Bisogna tornare indietro di quasi 20 anni per due eventi sismici paragonabili, in provincia di Torino. Il 21 novembre 1995 ci fu un terremoto 4,1 scala Richter, mentre l'11 febbraio del 1990 un terremoto della stessa magnitudo di quello odierno (Fonte Wikipedia). Il 5 gennaio 1980 ci fa un sisma di magnitudo 5.1 ed ebbe l' epicentro a Giaveno. Più in là nel tempo c'é una scossa registrata il 26 ottobre 1914 (ore 3.43) con epicentro a Tavernette (Torino) e magnitudo 5,3. Un'altra scossa interessò la vicina Val Pellice (Torino) il 2 aprile 1808 alle 16.43 con una magnitudo 5,6, ma negli uffici dei Comuni della zona si hanno notizie di terremoti che risalgono anche al 1700.

FASSINO - Il primo cittadino: “Al momento non risultano danni gravi a persone o cose. La Polizia Municipale - la cui centrale operativa ha ricevuto numerose chiamate di persone allarmate – segue, d’intesa con la Protezione Civile, l’evoluzione della situazione e mi tiene costantemente informato. In ogni caso la situazione è sotto costante controllo e le strutture di protezione sono allertate”.

LOMBARDIA - La scossa è stata avvertita, anche se lievemente, in alcune zona della provincia di Milano.

PINEROLO - L'epicentro del sisma non è lontano da Pinerolo, dove il terremoto è stato nitidamente avvertito . Ma il "mistero" riguarda ciò che è capitato ale 15.10, ovvero 40 minuti dopo la scossa più forte, quando un boato ha spezzato il silenzio della valle. Ancora poco chiare le cause.

Terremoto Torino 25 Luglio 2011

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto a Torino: alle 14.32 la terra trema, tanta paura ma danni lievi

TorinoToday è in caricamento