Cronaca Via Giusti

Tenta di suicidarsi aprendo il gas e rischia di far saltare una palazzina: salvato

I carabinieri sono intervenuti a Nichelino dopo la telefonata di un 56enne che aveva minacciato di farla finita. L'uomo faceva sul serio

immagine di repertorio

Aveva aperto il gas per suicidarsi e ha rischiato di fare saltare in aria un'intera palazzina, che è stata salvata dal tempestivo intervento dei carabinieri.

L'episodio è avvenuto giovedì 9 febbraio 2017 in via Giusti a Nichelino. I militari dell'Arma sono intervenuti dopo la segnalazione che aveva fatto lo stesso aspirante suicida, un italiano di 56 anni, che si era barricato nella taverna sella sua abitazione minacciando di farsi esplodere.

I militari hanno staccato il gas direttamente dal contatore centrale e sono riusciti a entrare in casa. Dopo aver aperto le finestre e chiuso il rubinetto del gas della cucina, che era stato effettivamente aperto, hanno trovato l’uomo privo di sensi disteso sul letto. Trasporato all’ospedale Santa Croce di Moncalieri, l’aspirante suicida è stato medicato e dimesso subito dopo. Le ragioni del tentativo di suicidio sono al vaglio degli investigatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di suicidarsi aprendo il gas e rischia di far saltare una palazzina: salvato

TorinoToday è in caricamento