Navantaseienne si taglia la gola sulla tomba della moglie al cimitero Parco

Dal 2008 era vedovo e voleva ricongiungersi con la moglie. A salvarlo è stato l'intervento di carabinieri e 118, dopo l'allarme del direttore del cimitero. In tasca una lettera di scuse per il gesto

Un uomo di 96 anni ha tentato di togliersi la vita sulla tomba della moglie all'interno del cimitero Parco di Torino.

L'anziano, di origine ungherese ma residente nel capoluogo piemontese, ha tirato fuori un coltello e ha provato a tagliarsi la gola per farla finita, ma il suo gesto è stato notato dal direttore del cimitero che ha subito avvisato i soccorsi e le forze dell'ordine. L'intervento del 118 e dei carabinieri ha infine evitato il peggio. Trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale Molinette, si trova ora in prognosi riservata.

Inizialmente si temeva che le sue condizioni fossero molto gravi, ma da quanto si apprende dai medici la situazione è meno grave del previsto e in una decina di giorni sarà possibile sciogliere la prognosi. Due sono le ferite non profonde che l'anziano si è inferto con un coltello all'altezza del collo.

Nelle tasche dell'uomo i medici hanno trovata una lettera in cui lui stesso si scusava con i familiari per il gesto che stava compiendo. Il novantaseienne era vedovo dal 2008.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento