Il senatore tenta di ammazzarsi nella vasca da bagno, ma viene soccorso e salvato

Ha lasciato due lettere

Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle. Abita ad Aurora

Il senatore del Movimento 5 Stelle Alberto Airola, noto per le sue posizioni No Tav e componente della commissione di vigilanza Rai, ha tentato il suicidio in casa nella notte di ieri, venerdì 17 agosto 2018, nel suo appartamento nel quartiere Aurora. E' stato salvato dai sanitari delle ambulanze, chiamati dalla sorella Gisella, che si trovava nelle valli di Lanzo e che si è precipitata in città vedendo che non rispondeva a chiamate e messaggi.

Airola è stato trovato sanguinante nella vasca da bagno illuminata da candele e con accanto un flacone di ansiolitici. E' stato trasportato all'ospedale Giovanni Bosco. Da ieri sera non è in pericolo di vita.

In casa aveva lasciato due lettere, una indirizzata ai familiari e l'altra alle forze dell'ordine, in cui manifestava la volontà di farla finita.

Lo scorso settembre 2017 Airola era stato brutalmente aggredito vicino casa, ai giardini Alimonda, da un gruppo di ragazzi che erano stati ripresi da lui perché facevano troppo baccano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento