rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Aurora

Il senatore tenta di ammazzarsi nella vasca da bagno, ma viene soccorso e salvato

Ha lasciato due lettere

Il senatore del Movimento 5 Stelle Alberto Airola, noto per le sue posizioni No Tav e componente della commissione di vigilanza Rai, ha tentato il suicidio in casa nella notte di ieri, venerdì 17 agosto 2018, nel suo appartamento nel quartiere Aurora. E' stato salvato dai sanitari delle ambulanze, chiamati dalla sorella Gisella, che si trovava nelle valli di Lanzo e che si è precipitata in città vedendo che non rispondeva a chiamate e messaggi.

Airola è stato trovato sanguinante nella vasca da bagno illuminata da candele e con accanto un flacone di ansiolitici. E' stato trasportato all'ospedale Giovanni Bosco. Da ieri sera non è in pericolo di vita.

In casa aveva lasciato due lettere, una indirizzata ai familiari e l'altra alle forze dell'ordine, in cui manifestava la volontà di farla finita.

Lo scorso settembre 2017 Airola era stato brutalmente aggredito vicino casa, ai giardini Alimonda, da un gruppo di ragazzi che erano stati ripresi da lui perché facevano troppo baccano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il senatore tenta di ammazzarsi nella vasca da bagno, ma viene soccorso e salvato

TorinoToday è in caricamento