rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Tenta il suicidio l’uomo che ha cercato di sgozzare la fidanzata: salvato dagli agenti

Nel reparto detenuti delle Molinette

Il 36enne tunisino Mohamed Safi ha tentato di impiccarsi oggi pomeriggio all’interno della sua cella nel reparto detenuti delle Molinette dove era stato trasferito sabato mattina poche ore dopo aver sfregiato la donna con cui aveva una relazione mentre era in permesso premio. Safi era detenuto nel carcere delle Vallette dove stava scontando una condanna a 12 anni e usufruiva dell'uscita diurna per andare a lavorare in una cooperativa di Grugliasco.

L’uomo oggi, secondo quanto si apprende dall’Osapp, ha tentato di suicidarsi costruendo un cappio con un camice monouso e alcuni brandelli di garza che ha attaccato alle sbarre della cella. Il tentativo è stato sventato dagli agenti della polizia penitenziaria che sono riusciti a salvarlo. Se ne sono accorti dal monitor delle telecamere in quanto l’uomo era appoggiato in maniera anomala alle sbarre della cella. Pare che il detenuto abbia commesso il gesto a seguito della richiesta di una sigaretta.

Dichiara Leo Beneduci, segretario generale O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria): "Ancora una volta la Polizia Penitenziaria dimostra professionalità e spirito di sacrificio”.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio l’uomo che ha cercato di sgozzare la fidanzata: salvato dagli agenti

TorinoToday è in caricamento