Operaio ex Bertone tenta il suicidio buttandosi da un cavalcavia: è grave

L'uomo, di circa 60 anni, iscritto alla Fiom, era depresso e temeva di perdere il posto di lavoro. A dare la notizia è stata la moglie dell'operaio, ai cancelli della fabbrica, prima dell'assemblea

Si sblocca la situazione alla ex Bertone, con il sì della Fiom all'accordo con la Fiat, ma la giornata è turbata da una tragica notizia. Un operaio della verniciatura della ex Bertone, in cassa integrazione ha tentato, qualche giorno fa, di suicidarsi.

L'uomo, di circa 60 anni, iscritto alla Fiom, è ricoverato in ospedale in gravi condizioni. A dare la notizia è stata la moglie dell'uomo, ai cancelli della fabbrica, in mattinata.  "Mio marito - ha raccontato la donna - era depresso, nei giorni scorsi ha avuto una crisi di panico e ha fatto ricorso alle cure mediche. Si è buttato giù da un cavalcavia ed è grave. Non sappiamo esattamente cosa sia successo, mio marito non ricorda nulla. La nostra situazione è difficile, abbiamo un figlio di 12 anni, mio marito era preoccupato che non gli pagassero più la cassa integrazione". Visibilmente scosso anche  Maurizio Landini, segretario Fiom: "Questa tragica notizia ta situazione è drammatica e che, forse, abbiamo fatto bene con le Rsu a fare quello che abbiamo fatto".

La cassa integrazione alla Bertone forse, a breve, sarà solo un ricordo. Gli operai diranno sì al piano Marchionne, ma la Fiom, con Maurizio Landini, ricorda che la battaglia per la difesa dei diritti dei lavoratori non è finita: "Consideriamo quello della Rsu l'atto di legittima difesa di chi, sottoposto al ricatto, non vuole accettarlo. Il ricatto era doppio in quanto Marchionne ha detto chiaramente che, oltre a non fare l'investimento, avrebbe restituito l'azienda all'amministrazione straordinaria. La Rsu ha chiesto anche che si rieleggano i delegati perché non ha potuto rispettare il mandato di fare un buon accordo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i lavoratori della bertone in cassa integrazione ormai da sei anni, molti sono in età avanzata, e hanno cercato in questi anni forme alternative di reddito. Ma non per tutti è stato facile. E la tragica notizia di oggi lo conferma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento