Cronaca Santa Rita / Via Filadelfia

Operatrice ecologica denuncia un tentato stupro a Torino Filadelfia: "Sbattuta contro un muro da un maniaco"

La donna è poi riuscita a divincolarsi

Immagine di repertorio

I carabinieri stanno indagando su un presunto tentativo di stupro che sarebbe avvenuto venerdì 2 luglio 2021 in via Filadelfia a Torino. Vittima dell'accaduto sarebbe una 48enne italiana di Nichelino, operatrice dell'Amiat, che ha denunciato l'accaduto nella caserma della sua cittadina dopo essersi recata all'ospedale Mauriziano di Torino per farsi medicare per i traumi subiti. Secondo il suo racconto, mentre stava lavorando, è stata aggredita alle spalle da un uomo che l'ha spinta contro un muro, facendole sbattere la testa e iniziando a palpeggiarla e a baciarla. A quel punto, nonostante la botta, lei è riuscita a divincolarsi, lo ha preso a calci e lo ha messo in fuga. Lei ha chiesto aiuto e ha chiamato la sua azienda raccontando quello che era accaduto. Dell'uomo, al momento, non c'è alcuna traccia. Potrebbe trattarsi di un balordo della zona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatrice ecologica denuncia un tentato stupro a Torino Filadelfia: "Sbattuta contro un muro da un maniaco"

TorinoToday è in caricamento