Cronaca Aurora / Via Ravenna

Violenta lite dal kebabbaro: titolare accoltella cliente in via Ravenna

Arrestato con l'accusa di tentato omicidio un ragazzo marocchino di 28 anni, titolare del kebab di corso Principe Oddone 40. Nella notte ha colpito con un coltello da macellaio un giovane senegalese

Tentato omicidio nella notte in via Ravenna. Il proprietario del kebab di corso Principe Oddone 40 ha accoltellato un ragazzo senegalese al termine di una violenta lite avvenuta all'interno del locale.

I fatti si sono svolti intorno alle ore 2. Un battibecco tra il titolare del kebab, un giovane marocchino di 28 anni, e due clienti originari del Senagal è sfociato in un parapiglia che ha visto il ventottenne accerchiato e malmenato da altri cittadini centroafricani sopraggiunti a dare man forte ai connazionali. La situazione è peggiorata quando il titolare del locale ha impugnato un coltello da macellaio di quasi 60 centimetri e provato a colpire i suoi aggressori, inseguendoli anche per diverse decine di metri fuori dal kebab in via Ravenna.

I senegalesi, minacciati con il coltello, sono fuggiti. Il giovane kebabbaro ne ha però raggiunto uno e colpito con alcuni fendenti all'avambraccio sinistro ed al collo, all'altezza dell'orecchio sinistro. Resosi conto della gravità della situazione ha provato a scappare, buttando il coltello da macellaio sporco di sangue sotto un dehor.

Alcuni agenti del Commissariato Barriera Milano sono corsi in soccorso del senegalese ferito alla gola e al braccio. Dopo essersi fatti raccontare quanto successo, i poliziotti hanno individuato e arrestato il colpevole con l'accusa di tentato omicidio. Quanto al ferito, è stato trasportato dai sanitari del 118 al Pronto Soccorso: non è in pericolo di vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta lite dal kebabbaro: titolare accoltella cliente in via Ravenna

TorinoToday è in caricamento