menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri sul luogo del tentato omicidio

I carabinieri sul luogo del tentato omicidio

Suocero accoltella ripetutamente la nuora: donna grave in ospedale

Tentato omicidio nel centro estetico

Tentato omicidio nella serata di oggi, giovedì 4 gennaio 2018, in via Vibò 43.

Un'italiana di 40 anni, titolare del centro estetico che si trova a quel civico, è stata ripetutamente accoltellata dal suocero Agostino Andreozzi di 69 anni. Ancora da accertare il movente dell'accaduto anche se tra le ipotesi quella preponderante è che l'anziano abbia voluto vendicare un presunto tradimento subito dal figlio.

La donna è stata trasportata all'ospedale Giovanni Bosco in condizioni molto gravi: ha una seria lesione al collo, uno pneumotorace, il naso lacerato su cui dovranno intervenire i chirurghi plastici e ferite al volto e al cuoio capelluto

I carabinieri del nucleo radiomobile hanno fermato l'anziano aggressore intorno alle 20,30 con l'accusa di tentato omicidio.

Aggiornamento: la donna sta meglio

L'intervento eseguito sulla donna all'ospedale Giovanni Bosco è andato bene. Nei prossimi giorni i medici sperano di poter sciogliere prognosi: ne avrà comunque almeno per un mese.

Per salvarla, nella notte di venerdì 5 gennaio 2018 hanno lavorato per molte ore le équipe chirurgiche di otorinolaringoiatria, chirurgia toracica e chirurgia generale e hanno suturato la lesione al collo che aveva prodotto anche una lacerazione della trachea, che è stata ricostruita; è stato poi ricostruito il naso che era tagliato a tutto spessore così come un labbro e una palpebra. La consulenza degli oculisti ha escluso per fortuna danni al bulbo oculare. Si è intervenuti sul cuoio capelluto e anche sulle mani dove c'erano tagli da difesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento