San Giorgio, la lite fra fratelli ultrasettantenni finisce a bastonate

Dissapori e vecchie ruggini hanno causato una discussione furiosa in piazza tra due fratelli di 75 e 78 anni. L'aggressore è accusato di tentato omicidio

I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio L.M., 75 anni, abitante a San Giorgio Canavese in provincia di Torino. L’uomo, lo scorso 16 gennaio, alle 13.30, in piazza Pescatore, dopo un furioso litigio in strada con il fratello N.M., 78 anni, per futili motivi e per pregresse discussioni familiari, lo ha colpito alla testa con un bastone.

Ed è proprio per l'età avanzata dei due litiganti che, a seguito dell’udienza di convalida, è stata notificata a L.M. la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di San Giorgio Canavese.

Alcuni testimoni hanno chiamato i carabinieri che hanno fermato l’aggressore. N.M. è stato trasportato all’ospedale di Ivrea dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 20 gg per una “ferita lacero contusa e trauma cranico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento