Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Borgo Vittoria / Via Michelangelo Rulfi, 7

Tentò di uccidere l'ex compagna a coltellate: condannato a sette anni e mezzo

L'accusa ne aveva chiesti dieci

Il palazzo di via Rulfi il giorno del tentato omicidio

Sette anni e mezzo di reclusione e il pagamento di una provvisionale di 30mila euro. È la condanna inflitta nel processo, avvenuto con rito abbreviato, a Crocifisso Pingo, 58enne che sabato 9 marzo 2019 tentò di uccidere la ex compagna, una badante italiana di 54 anni residente in via Rulfi, sferrandole numerose coltellate. Il movente sarebbe stata la gelosia dell'uomo, a cui lei aveva confessato una nuova relazione.

La sentenza è stata pronunciata giovedì 31 ottobre 2019 e ha accolto solo in parte le richieste del pm Laura Ruffino, che ha sostenuto l'accusa chiedendo una condanna a dieci anni di reclusione. Pingo è stato difeso, nel corso del processo, dall'avvocato Tiziana Porcu.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di uccidere l'ex compagna a coltellate: condannato a sette anni e mezzo

TorinoToday è in caricamento