Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca San Mauro Torinese

Non accetta la fine della storia, fa 400 chilometri per uccidere la ex e il compagno

Dal torinese ai Rimini per punire la ex fidanzata e il nuovo compagno. Due persone sono state accoltellate in strada da un 55enne di San Mauro che, dopo due anni, non aveva accettato la fine della relazione

L'uomo accoltellato trasportato in ambulanza (foto di RiminiToday)

A due anni dalla fine della storia non si era ancora dato pace. Un uomo di 55 anni (M.C.) è partito da San Mauro Torinese alla volta di Rimini, città in cui si trovava la ex fidanzata con l'attuale compagno. Forse nelle sue intenzioni c'era un ultimo grande gesto per riportarla a casa, ma invece il folle amore lo ha portato a compiere un'aggressione violenta che per poco non si è trasformata in tragedia.

La donna, 54 anni, fino a poco fa risiedeva a San Mauro Torinese anch'essa. Da single, facendo la cameriera d'estate, si era innamorata di un autista romagnolo di 57 anni e aveva deciso di lasciare il Piemonte e trasferirsi in Emilia. Quando l'ex fidanzato lo è venuto a sapere è partito alla volta di Rimini e ha aspettato che la donna uscisse dall'abitazione che divide con il nuovo uomo per tendere un agguato ad entrambi. Una volta in strada, M.C. armato di coltello si è parato davanti ai due che, terrorizzati, sono scappati lungo via Manzoni ma sono stati raggiunti dall'uomo nei pressi del cortile di un'abitazione dove, alcuni operai, stavano facendo lavori di ristrutturazione e che, alla vista dell'uomo armato con la lama, sono scappati all'interno del cantiere. Il 55enne ha quindi aggredito prima il suo rivale in amore, colpendolo col coltello alla gola e all'addome, per poi prendersela con la donna che è stata raggiunta da un fendente al volto e, pare, anche da un colpo di striscio al corpo.

Le ferite hanno costretto l'uomo a terra agonizzante, mentre la donna è riuscita a fare ancora qualche passo e a nascondersi all'interno di un negozio di una parrucchiera in viale Pascoli. L'aggressore si è invece dato alla fuga scavalcando la recinzione della ferrovia. Sul posto sono arrivati carabinieri e polizia, insieme a due ambulanze che hanno trasportato in gravi condizioni i feriti, ma non in pericolo di vita.

La caccia all'uomo è durata qualche ora. Il 55enne foggiano residente nel torinese è stato arrestato con l'accusa di duplice tentato omicidio. Si era rifugiato nel comune di Lugo ed è stato rintracciato grazie alla segnalazione di un commerciante che aveva notato l'uomo con i vestiti sporchi di sangue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accetta la fine della storia, fa 400 chilometri per uccidere la ex e il compagno

TorinoToday è in caricamento