Ladro maldestro si introduce nella scuola media ma fa scattare l'allarme

L'uomo si è introdotto nell'istituto della Circoscrizione 2 ieri mattina, sperando di riuscire a rubare qualche oggetto di valore. Le cose però non sono andate come si era immaginato

La scuola media Ada Negri di Santa Rita

Si è introdotto nella scuola per rubare ma è stato scovato dai poliziotti, nascosto sotto una scrivania. E' successo ieri mattina nella scuola media Ada Negri di Torino situata nel quartiere Santa Rita dove un cittadino italiano di 39 anni è introdotto con lo scopo di riuscire a impossessarsi di oggetti di valore.

L'uomo, dopo essere riuscito a entrare, ha forzato le porte delle aule e dei ripostigli, mettendo a soqquadro armadietti e mobili di vario genere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha addirittura forzato la macchinetta automatica del caffè per entrare in possesso della moneta al suo interno. I suoi movimenti maldestri però hanno fatto scattare l'allarme nell'istituto e nonostante si fosse nascosto all'interno del laboratorio di linguistica, sotto una cattedra, il ladro è stato in fretta scoperto e arrestato dagli agenti di polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

  • Allarme in casa: bambino di 10 anni gravemente ustionato mentre fa un esperimento per la scuola

Torna su
TorinoToday è in caricamento