Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Caluso

Caluso: legati con nastro adesivo e picchiati, ma non derubati

Una coppia di imprenditori, marito e moglie, è stata sequestrata da tre rapinatori, che hanno messo in disordine la casa senza rubare niente. Nonostante le vittime sostengano di non aver ricevuto minacce, i carabinieri indagano

 

Una coppia di coniugi - gli imprenditori Mario Distinto, di 65 anni, e Susanna Lomagno, di 61 anni - sono stati sequestrati e picchiati da tre persone incappucciate la scorsa notte nella loro abitazione, a Caluso (Torino), nell'azienda di loro proprietà, la la C.M.B. Costruzioni Metalliche.
 
I tre, che parlavano con accento straniero, li hanno legati con nastro adesivo a una sedia, li hanno picchiati e messo a soqquadro la casa alla ricerca di soldi e preziosi, ma dopo circa mezz'ora sono fuggiti senza rubare nulla. Distinto e la moglie sono riusciti a liberarsi e a dare l'allarme ai Carabinieri della Compagnia di Chivasso (Torino).
 
Sono stati portati al Pronto soccorso dell'ospedale di Chivasso, dove hanno ricevuto cure per ferite guaribili in un paio di settimane ciascuno. Agli investigatori hanno detto di non aver mai ricevuto minacce. Indagini sono in corso da parte dei Carabinieri.
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caluso: legati con nastro adesivo e picchiati, ma non derubati

TorinoToday è in caricamento