“Devo salire in casa per fare il tampone COV-19”, ma la vittima non cade nella trappola 

Ennesima tentata truffa, ma l’anziana risponde a tono: “Non sono interessata”

Un nuovo tentativo di truffa legato alla paura del diffondersi del coronavirus. Intorno alle 10 di mercoledì 26 febbraio, un uomo ha citofonato a casa di una signora 73enne, residente in via Veglia, dicendole di dover salire nell'abitazione per farle il tampone del test del COV-19. 

La donna, però, anche grazie alla campagne informative degli ultimi giorni a riguardo, si è insospettita, ha detto di non essere interessata, ha chiuso la conversazione e ha subito contattato il 112 NUE per segnalare il tentativo di truffa. Anche in questo caso, come in un precedente episodio registrato ieri, del truffatore si sono perse presto le tracce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento