rotate-mobile
Cronaca Corso Giulio Cesare

Minaccia il cassiere di un minimarket con un coltello: nei guai due donne

Fermate dalla polizia dopo che avevano tentato la fuga

E’ entrata nel minimarket tentando una rapina, armata di coltello di 32 cm. E' successo venerdì 15 aprile in serata, in un minimarket di corso Giulio Cesare: la donna ha minacciato il cassiere e un uomo presente nell’attività, puntando l'arma al fianco di quest’ultimo e intimando al dipendente di consegnare l’incasso. I due uomini sono riusciti, in un primo momento, a disarmare la donna, poi aiutata da una complice intervenuta in un secondo momento.

La donna entrata inizialmente nel minimarket è riuscita a estrarre un coltellino svizzero e a ferire ad una mano l’uomo che la stava trattenendo, guadagnando la fuga seguita dall'amica. Le due però sono state inseguite dal titolare, nel frattempo giunto  sul posto.

Il personale del Commissariato Centro in servizio di Volante ha quindi intercettato e fermato, poco lontano, le due malviventi. In seguito ai controlli, sono state rinvenute in loro possesso altre armi: in particolare la prima, un' italiana di 38 anni, aveva con sé anche un paio di forbici, mentre la seconda, 35enne, sempre italiana, aveva un borsone contenente un bastone di 40 cm, una sega pieghevole e due calze da donna adattate alla funzione di passamontagna.

Le due hanno precedenti di polizia per reati di natura predatoria e inerenti agli stupefacenti: la prima è stata arrestata e posta ai domiciliari, con l’accusa di tentata rapina con armi, la complice invece è stata denunciata per favoreggiamento personale. Entrambe sono state denunciate per porto di armi e oggetti atti a offendere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il cassiere di un minimarket con un coltello: nei guai due donne

TorinoToday è in caricamento