Al San Giovanni il primo progetto di telemedicina per i diabetici

Primo progetto italiano di telemedicina del paziente diabetico mediante controllo remoto della glicemia, presso la Città della Salute e della Scienza di Torino

Ha appena preso il via, presso il “Centro Unificato di Diabetologia” dell'ospedale San Giovanni Antica Sede della Città della Salute e della Scienza di Torino di via Cavour 31, il primo progetto italiano di telemedicina di nome MED-CARE, che permette di mantenere sotto controllo remoto quotidiano i valori glicemici dei pazienti diabetici (per ora sono circa 30 quelli seguiti).

Il progetto, che è stato sviluppato dal dottor Alberto Bruno della struttura “Gestione delle Complicanze del Diabete”, ha potuto prendere vita grazie alla partnership con Eli Lilly Italia e Bis-Care e grazie agli input del Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera dottor Angelo Lino Del Favero e del Direttore del Dipartimento di Medicina nonché Direttore della Scuola di Medicina e Chirurgia di Torino professor Ezio Ghigo. Il progetto prevede l'utilizzo di un particolare apparecchio per la misurazione della glicemia che è in grado di inviare il dato direttamente sui computer del medico.

Il diabete mellito è una patologia cronica ampiamente diffusa nel mondo. In Italia i malati di diabete sono circa 4 milioni e spesso purtroppo non sono sufficientemente attenti e precisi nella misurazione a domicilio della glicemia.

Molte evidenze scientifiche riportano come l’attenta valutazione della glicemia a domicilio possa migliorare il controllo metabolico del paziente diabetico. MED-CARE può rivestire un ruolo importante nella sostenibilità socio-economica del diabete, grazie ad una tecnologia innovativa di misurazione della glicemia mediante controllo remoto.  

Il progetto non interferisce sulla normale gestione del diabete e non comporta alcun costo aggiuntivo  e non aumenta il carico di lavoro del personale del Centro ospedaliero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento