Cronaca Pinerolo

Pinerolo: morì cadendo nel Teatro Sociale, chiesti 4 rinvii a giudizio

Lo scorso 26 gennaio il pensionato Michele Capitani perse la vita cadendo nel vano del montacarichi del teatro pinerolese, mentre aiutava a sistemare dei fiori. Per il pm si sarebbe dovuto garantire la sicurezza

Il pm Chiara Maina ha chiesto al giudice Alberto Giannone il rinvio a giudizio, con l'accusa di cooperazione in omicidio colposo, per i 4 indagati per la morte di Michele Capitani, il pensionato 61enne precipitato nel vano del montacarichi del Teatro Sociale di Pinerolo lo scorso 26 gennaio. Gli indagati sono Antonio M., in qualità dirigente del settore Lavori pubblici, del Comune di Pinerolo e proprietario della struttura, Giuseppina M., consulente del Comune responsabile del servizio di Prevenzione e protezione, Giuseppe S., presidente della cooperativa Artistica Music & show di Bra e Valter Rizzo tecnico del suono della stessa cooperativa che erano impegnati nell'organizzare la serata di presentazione della tappa del Tour de France.


La famiglia della vittima si è costituta parte civile. Michele Capitani quel pomeriggio stava aiutando un'amica fioraia, per un fatale errore invece di aprire la porta che dava sul cortile aveva aperto quella del montacarichi. Per una negligenza era stata sbloccato, con l'apposita chiave, il sistema di sicurezza che impedisce l'apertura della porta nel caso in cui il pianale del montacarichi non sia al piano. L'uomo era caduto nel vuoto, un volo di pochi metri che gli era stato fatale: era morto poche ore dopo il ricovero in ospedale mentre su palco abbellito con i fiori gialli si presentava la tappa del Tour de France. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinerolo: morì cadendo nel Teatro Sociale, chiesti 4 rinvii a giudizio

TorinoToday è in caricamento