Cronaca

Un tavolo per la Movida: lo chiedono gli operatori Epat-Ascom

"Il nostro 'mondo della notte' nella sua più vasta complessità ha inteso costituire un 'tavolo' permanente composto da tutte le anime dell'intrattenimento serale"

Per il governo della movida torinese è stato costituito un tavolo permanente fra tutte le "anime della notte": gli operatori dell'Epat-Ascom che hanno rinnovato gli organi direttivi delle sezioni ristoranti, caffè-bar, pasticcerie e locali da ballo. Pensano che questo possa essere uno strumento di "confronto costante e diretto con le varie Amministrazioni, teso a fornire un valido contributo allo sviluppo economico, culturale e turistico del territorio".

"Il nostro 'mondo della notte' nella sua più vasta complessità - si legge in una nota dell'Epat - ha inteso costituire un 'tavolo' permanente composto da tutte le anime dell'intrattenimento serale (non solo dalle storiche Sale da Ballo e Discoteche) per poter interloquire e fornire alla stessa Città strumenti di conoscenza su tematiche complesse che spesso sfuggono a chi non fa direttamente parte del sistema".

Per la sezione Ristoranti sono stati eletti, presidente e vicepresidente, Daniele Gilli (Ristorante Monferrato) e Stefano Vicina (Casa Vicina - Eataly), per Caffè-Bar Gerardo Paolo Troccoli (Antica Piazza delle Erbe) e Leonardo La Porta (Caffè Miretti), per Pasticcerie Giovanni Dell'Agnese (Pasticceria Dell'Agnese) e Costantino Guardia (Pasticceria Guardia), per i Locali da Ballo Nicola Acquaviva (Moebius) e Alessandro Mautino (Cacao).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tavolo per la Movida: lo chiedono gli operatori Epat-Ascom

TorinoToday è in caricamento