Cronaca

Rivoli, alta tensione nel Consiglio Comunale sulla Tav

Diverbio accesissimo tra il tecnico della Provincia Paolo Foietta e l'ex presidente provinciale della Coldiretti, Carlo Gottero. Minacce e uno schiaffo in faccia. Poi le scuse

Momenti di tensione ieri sera nel consiglio comunale aperto tenutosi a Rivoli, in provincia di Torino, sulla linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione. Dopo l'una, al termine dell'assemblea, il tecnico della Provincia Paolo Foietta e l'ex presidente provinciale della Coldiretti, Carlo Gottero, hanno avuto un diverbio molto acceso durante il quale Foietta, duramente contestato durante la serata, avrebbe colpito con uno schiaffo Gottero.

L'onorevole Stefano Esposito (Pd): "La mia piena solidarietà a Paolo Foietta che ieri sera a Rivoli, dove è intervenuto in un’assemblea pubblica per illustrare il progetto della nuova linea ferroviaria Torino-Lione, dopo aver subito ingiurie per tutta la serata, al termine dell’incontro è stato fatto oggetto di insulti e minacce da parte del leghista Carlo Gottero. Il noto provocatore ha prima apostrofato il dirigente della Provincia di Torino definendolo un ‘pezzo di m…’, per poi impugnare una bottiglietta e minacciarlo di ‘spaccargli la testa’. Se è vero che non bisognerebbe mai cadere nella trappola delle provocazioni, tuttavia è un fatto di estrema gravità che un dirigente della Provincia, che sta svolgendo con competenza e serietà riconosciuta il proprio ruolo di tecnico, venga fatto bersaglio di frasi e comportamenti di questo tipo"

"Di Carlo Gottero - continua Esposito - è noto il lineare percorso politico che nel corso degli anni lo ha portato dalla Dc alla Lega passando per il Pdl. Ora lo ritroviamo nei panni di un esagitato No Tav, forse preannuncio di un nuovo cambio di casacca politica verso qualche formazione antagonista. Comunque sia, anche la serata di ieri ha confermato una verità oramai indiscutibile: che ai No Tav non interessa confrontarsi e discutere, perché ogni qual volta che c’è l’occasione per farlo finisce per prevalere il fanatismo. Pertanto, un interrogativo è d’obbligo: se non si riesce neppure a condurre un dibattito pubblico entro una cornice di pacatezza e rispetto, come si pensa di gestire quanto accadrà alla Maddalena tra poche settimane?"

"Il nostro obiettivo a Rivoli ieri sera era quello di contribuire a far rientrare gli allarmismi sui rischi che l’ alta velocità con i suoi cantieri produrrebbe sulla salute della popolazione: la Provincia di Torino, aderendo alla richiesta del Comune, ha messo a disposizione la professionalità dell’ arch. Paolo Foietta che da anni in prima persona affianca come tecnico Mario Virano nell’ Osservatorio per la Torino-Lione. Gli ho espresso il ringraziamento di tutto l’ Ente per il suo impegno professionale che va ben oltre quello di un dipendente pubblico, ma soprattutto la mia vicinanza personale per la contestazione non solo verbale che ha ricevuto da Carlo Gottero” . Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta interviene sul dopo consiglio comunale che ieri sera a Rivoli ha fatto registrare tensioni. “Non possiamo tollerare che intorno al tema della realizzazione della linea ad alta velocità il confronto avvenga con urla, minacce, insulti - continua Saitta - ma soprattutto non posso pensare che un uomo come Gottero, per anni amministratore pubblico, se la prenda con un tecnico che fa il suo lavoro” .

Foietta ha reso noto nel pomeriggio di essersi "già scusato di persona con Gottero" per la sua reazione, "ma lui - ha aggiunto - non ha fatto altrettanto per avermi insultato pesantemente". "Il clima - ha raccontato - era esasperato e quando l'ho visto avvicinarsi, a riunione finita, l'ho allontanato con un buffetto sulla guancia. Ma non c'é stata violenza. E' stato episodio marginale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoli, alta tensione nel Consiglio Comunale sulla Tav

TorinoToday è in caricamento