Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Con la Tav 8mila posti di lavoro all'anno nell'area torinese"

Gianfranco Carbonato, presidente dell'Unione Industriale di Torino: "La realizzazione della tratta Torino-Lione genererebbe nell'arco di nove anni una produzione lorda di 18,2 miliardi"

Dopo l'annuncio che la Regione ha nel cassetto un piano di comunicazione per la Torino-Lione, è Gianfranco Carbonato, il presidente dell'Unione Industriale di Torino, a elencare ipotetiche ricadute positiva della Tav sull'economia piemontese.

"La realizzazione della Torino-Lione avrà ricadute occupazionali importanti che si possono stimare in almeno 7-8.000 occupati, all'anno, solo nell'area torinese" Lo ha detto il presidente dell'Unione industriale di Torino, Gianfranco Carbonato, citando uno studio commissionato da Transpadana al gruppo Clas.

"Con un costo complessivo di 8,5 miliardi di euro - ha spiegato - la realizzazione della tratta Torino-Lione sul territorio torinese genererebbe nell'arco di nove anni, dal 2014 al 2022, una produzione lorda di 18,2 miliardi di euro e un valore aggiunto di 7,9 miliardi di euro. Secondo queste stime la realizzazione della Torino-Lione può generare una crescita del Pil torinese pari all'1% circa".

Fonte: Ansa

NO TAV; STORIA DEL MOVIMENTO
CHIOMONTE, SETTIMANE AD ALTA TENSIONE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Con la Tav 8mila posti di lavoro all'anno nell'area torinese"

TorinoToday è in caricamento