Cronaca

Tav, dal Governo in arrivo 5 milioni di euro per le imprese danneggiate

5 milioni di euro nel decreto di legge per il 2013-2014. "Si conferma così, ma non è mai stato in forse, l'impegno del Governo", ha detto il ministro Lupi

Ieri, finalmente, l'intervento del governo a sostegno delle attività che lavorano per la Tav è diventato realtà. Il ministro Lupi ha infatti inserito nel decreto di legge 5 milioni di euro di risarcimento che coprano il biennio 2013/2014 a favore delle imprese che hanno lavorato o che ancora lavorano al cantiere dell'Alta Velocità Torino-Lione.

"Si conferma così, ma non è mai stato in forse, l'impegno del Governo - ha affermato il ministro Maurizio Lupi - a sostenere con atti concreti e tangibili tutte le imprese impegnate nella realizzazione di infrastrutture strategiche, tra queste sicuramente gli imprenditori della Val di Susa in prima linea nell'esecuzione della Tav Torino-Lione divenute bersaglio di episodi violenti, la cui intensificazione, associata a espliciti inviti ad alzare il livello degli attacchi, induce ormai la procura di Torino a parlare apertamente di evoluzione terroristica dell'opposizione a quest'opera. Lo Stato dimostra così, con i fatti, di essere al fianco di chi opera con il suo lavoro per lo sviluppo del Paese".

Un decreto che, per diventare operativo, dovrà essere approvato entro 60 giorni; nel mentre, il Movimento 5 Stelle sta organizzando una manifestazione nazionale in Valle Susa per protestare contro l'occupazione e la distruzione della vallata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, dal Governo in arrivo 5 milioni di euro per le imprese danneggiate

TorinoToday è in caricamento