Cantiere metro, sgravi per i commercianti di via Nizza su Tari, Cosap e Cimp

Nello specifico, vengono concessi “sconti” nella misura del 50 per cento, sulla tassa raccolta rifiuti e sui canoni relativi alla pubblicità e all’occupazione del suolo pubblico, alle attività commerciali e artigianali presenti nel tratto di via Nizza compreso tra via Valenza e corso Maroncelli

Tari, Cosap e Cimp dimezzate allo scopo di compensare economicamente, almeno in parte, i disagi provocati dal cantiere della linea Uno della metropolitana. Un’agevolazione concessa a negozianti e artigiani che, secondo le stime della divisione comunale Tributi, vale complessivamente la cifra di 850mila euro.

Ieri pomeriggio il disco verde della Giunta alla delibera proposta dall’assessore al Bilancio e ai Tributi, Gianguido Passoni. Il provvedimento, inoltre, accoglie una richiesta del Consiglio della Circoscrizione 9, espressa attraverso un ordine del giorno (“Proposte di interventi ordinari e straordinari per il sostegno al commercio dell’area interessata dal cantiere Lingotto-Bengasi della Metropolitana per gli anni 2015-2016-2017”) presentato e discusso nella seduta dello scorso 21 dicembre.

Nello specifico, vengono concessi “sconti” nella misura del 50 per cento, sulla tassa raccolta rifiuti e sui canoni relativi alla pubblicità e all’occupazione del suolo pubblico, alle attività commerciali e artigianali presenti nel tratto di via Nizza compreso tra via Valenza e corso Maroncelli. Confermate le agevolazioni del 100 per cento, già definite nel corso dell’anno, per i tratti di via Nizza prospicienti il cantiere della metro.

"Ampliando l’area della agevolazioni su Tari, Cimp e Cosap - sottolinea il responsabile delle politiche finanziarie e tributarie di Palazzo Civico – abbiamo accolto una richiesta della Circoscrizione 9 per quegli esercizi presenti in un tratto di via Nizza che, pur non essendo esattamente a ridosso del cantiere della metropolitana, pagano comunque in termini economici i disagi legati alle modifiche viarie della zona".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Più in generale – evidenzia Passoni - attraverso le misure di riduzione di canoni e tasse, introdotte da tempo in varie zone della città proprio per limitare gli effetti negativi causati dai cantieri di grandi opere pubbliche, l’amministrazione comunale, anche in considerazione del momento di forte e diffusa crisi in ogni settore produttivo, si pone anche l'obiettivo di contribuire alla salvaguardia di quel prezioso tessuto economico locale costituito dal sistema di imprese artigianali e di attività di commercio fisso e ambulante”. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento