menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazione Porta Nuova: 80 centesimi per usare la toielette

Per usufruire dei bagni a Porta Nuova bisogna pagare 80 centesimi di euro, tutti in monetine da 5, 10, 20 e 50 centesimi perchè i tornelli della toilette non accettano pezzi da un euro e non danno resto

Ottanta centesimi di euro per usufruire delle toilette di Porta Nuova. Una cifra che, a pensarci bene, non è poi così economica: in fin dei conti stiamo parlando di 1600 delle vecchie lire. Una cifra che diventa ancora più ingestibile se i tornelli del bagno non danno neppure il resto. Sì, perchè le monetine che si possono introdurre sono solo quelle da 5, 10, 20 e 50 centesimi e se in tasca si ha una sola moneta da un euro, la macchinetta lo sputa fuori.

Malgrado la presenza di un macchina cambiamonete nei pressi delle toielette, perennemente intasata dagli utenti, usufruire dei bagni di Porta Nuova è davvero un'impresa, specialmente se il treno è in partenza. Motivo della tassa? Assicurare un'igiene pubblica decorosa ed impedire che i bagni vengano utilizzati impropriamente dai soliti vandali di turno, almeno secondo quanto affermato da Ferrovie dello Stato, indirizzate alla scelta delle macchinette "mangia-soldi" a seguito delle continue lamentele dei pendolari.

Solo che le lamentele continuano: sì, perchè la decisione di far pagare 80 centesimi per usufruire delle toilette, non piace a molti. Sia per il costo del servizio, sia per le modalità di pagamento, scomode e complicate. Il servizio, gestito da Grandi Stazioni Spa, è stato introdotto anche in molte altre stazioni, come quelle di Roma, Milano, Napoli e Bologna e, senza ombra di dubbio, frutterà i suoi ottimi guadagni, a discapito dei viaggiatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento