Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Ecco la Tares: tutte le scadenze del nuovo tributo sulla raccolta dei rifiuti

La delibera approvata definisce le scadenze per il pagamento che avverrà in quattro rate, tre a titolo di acconto e con importi commisurati alle tariffe Tarsu applicate nel 2012 e una quarta di conguaglio, il 15 dicembre

Arriva il via libera della Giunta comunale al provvedimento che stabilisce l’istituzione della Tares, il nuovo tributo sulla raccolta dei rifiuti che da quest’anno sostituisce la Tarsu.

La delibera approvata definisce le scadenze per il pagamento che avverrà in quattro rate, tre a titolo di acconto e con importi commisurati alle tariffe Tarsu applicate nel 2012 e una quarta di conguaglio, il 15 dicembre, che terrà conto delle tariffe per l’anno 2013 (la tassazione, come stabilito dalle legge, d’ora in poi dovrà coprire integralmente i costi del servizio raccolta rifiuti e quelli accessori).

Per le utenze non domestiche (attività commerciali, artigianali, ecc.) le prima rata dell’acconto Tares dovrà essere versata entro il 20 maggio, le successive con scadenza 20 giugno e 20 luglio. Per le famiglie il primo termine di pagamento è fissato per il 15 settembre e i successivi il 15 ottobre e il 15 novembre. Per tutti, come detto, l’importo dovuto a conguaglio dovrà essere versato entro il 15 dicembre. Per le tre rate di acconto il pagamento sarà richiesto mediante l’invio di avvisi a cittadini e imprese e il pagamento potrà avvenire secondo le modalità già previste negli anni passati per la Tarsu.

Sui costi della Tares per imprese ed esercizi commerciali, l’assessore Gianguido Passoni ha annunciato che “nelle prossime settimane sarà convocato in via straordinaria il Comitato tributario cittadino e sarà avviato un percorso di confronto con le organizzazioni che rappresentano i settori artigianato e commercio allo scopo di quantificare l'entità del tributo, definire le modalità di calcolo in relazione alla diverse categorie merceologiche e stabilire i criteri di applicazioni per eventuali sgravi”.

Sulle scadenze per il pagamento della Tares, il responsabile delle politiche finanziarie di Palazzo civico ha spiegato che "per le famiglie è confermato il versamento della prima rata nel mese di settembre perché il sistema di calcolo e gli sgravi applicati si basano sulle dichiarazioni dei redditi e sulla presentazione dei modelli Isee”.

La delibera approvata dalla Giunta passerà nei prossimi giorni all’esame del Consiglio comunale per la definitiva approvazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la Tares: tutte le scadenze del nuovo tributo sulla raccolta dei rifiuti

TorinoToday è in caricamento