Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Regionali 2010, la sentenza del Tar: "La lista Giovine determinante"

Sono state depositate oggi le motivazioni della sentenza del Tar che, venerdì scorso, ha annullato le elezioni regionali 2010, accogliendo il ricorso di Mercedes Bresso

Erano attese tra oggi e domani, e il Tar del Piemonte non le ha fatte attendere, presentando oggi le motivazioni della sentenza con la quale lo scorso 10 gennaio ha di fatto annullato le elezioni regionali del 2010, che hanno visto vincere il candidato del centro-destra Roberto Cota.

Le motiviazioni della decisione del Tar sono contenute in un plico di 52 pagine, dal quale si evince che l’ammissione delle lista Pensionati per Cota di Michele Giovine, illegittima, è stata determinante per i risultati elettorali: "La lista ('Pensionati per Cota' di Michele Giovine) illegittimamente ammessa ha influito in modo determinante sul risultato elettorale", pertanto "non può non trarsi la dovuta conseguenza che da tale illegittima ammissione viene invalidato e travolto tutto il procedimento elettorale, complessivamente inteso, che va quindi rinnovato".

Nelle motivazioni si legge ancora che il ricorso di Mercedes Bresso è stato ritenuto fondato perché "va accolta la domanda di annullamento dell'atto della proclamazione degli eletti unitamente agli atti presupposti oggetto di impugnativa, ai fini della rinnovazione della competizione elettorale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2010, la sentenza del Tar: "La lista Giovine determinante"

TorinoToday è in caricamento