menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Tar annulla il provvedimento del Comune e cancella il nuovo centro commerciale

Accolto il ricorso presentato da cinque cittadini che avevano ritenuto la nuova costruzione commerciale inutile e dannosa per il commercio, per l’occupazione e con un forte impatto ambientale

Il nuovo centro commerciale di Castiglione Torinese non nascerà. Il Tar del Piemonte ha accolto il ricorso presentato da cinque cittadini castiglionesi, unitamente all’associazione Pro Natura e fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle, i quali puntavano il dito contro la nuova costruzione da oltre 10 mila metri quadrati ritenendola inutile e dannosa dal punto di vista commerciale, occupazionale e con forte impatto ambientale.

Di fatto il Tribunale Amministrativo ha annullato alcuni provvedimenti emessi dall’amministrazione comunale del piccolo comune torinese relativi alla Variante numero 6 al Piano Regolatore Generale.

Nell’atto di pianificazione territoriale sarebbe venuto meno un passaggio obbligatorio come la Valutazione Ambientale Strategica, “unico modo - spiegano dal Movimento 5 Stelle - per garantire la completezza dell’indagine su significativi effetti sull’ambiente”.

La sentenza del Tar rischia di diventare un precedente e di avere un forte impatto sulla normativa regionale e di conseguenza sulla programmazione e pianificazione del territorio regionale e sugli atti futuri che le amministrazioni saranno chiamate ad adottare, chiarendo un aspetto nodale nelle controversie amministrative e cioè l’obbligatorietà di sottoporre a VAS quei piani o programmi che costituiscono un quadro di riferimento per la realizzazione di determinati progetti.

“Questa sentenza - dicono i grillini - è per i cittadini castiglionesi (e non solo!) tanto più importante perché determina maggiori tutele in un paese che ha visto nel corso degli anni devastato il proprio territorio, cancellato le testimonianze storico-artistiche e depauperato il paesaggio naturale da mere logiche speculative”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento