Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Al via l'iniziativa "Sughero per Cascina Graziella" per opporsi alla mafia

La campagna, promossa da Libera Piemonte, prevede una raccolta di tappi che verranno poi rivenduti alla Amorik Cork Italia: il ricavato sarà interamente utilizzato per ristrutturare la cascina confiscata alla mafia

E' partita l'iniziativa "Sughero per Cascina Graziella" dopo che la mozione presentata dal consigliere D'Amelio è stata aprovata in consiglio. Si tratta di una vera e propria campagna con la finalità di raccogliere il maggior numero di tappi possibile. Bizzarro? No, assolutamente concreto. I tappi verrano rivenduti all'azienda Amorim Cork Italia, attiva nel mercato del sughero, e con i soldi ricavati si inizierà un progetto di ristrutturazione della Cascina Graziella nel territorio di Moncalvo d'Asti. La cascina è un bene confiscato alla mafia destinato a diventare un centro di accoglienza per le donne in situazione di marginalità.

Il testo della mozione impegna il presidente della circoscrizione non solo a rendere operativa la campagna ma anche a publicizzarla in modo da ottenere un numero di tappi sufficiente per iniziare i lavori nella cascina. L'iniziativa, lanciata e promossa da Libera Piemonte, avrà come basi Via Ormea 45 e l'ufficio dell'Anagrafe di corso Moncalieri 18 in cui saranno posizionati 2 scatoloni appositamente per la raccolta. Come spiega lo stesso consigliere D'Amelio gli scatoloni ufficiali di libera arriveranno (un po' in ritardo) la prossima settimana e se ciò non dovesse avvenire sarà garantita comunque una soluzione temporanea per non rinviare l'inizio della campagna.

La collaborazione con Libera è stata possibile grazie alla recente formazione del comitato di legalità della circoscrizione 8 di cui D'Amelio è uno dei responsabili. Si tratta di un progetto in fieri che per ora ha una funzione soprattutto informativa sulle iniziative riguardanti la legalità, in futuro forse più operativa. La collaborazione con Libera ha l'obiettivo di sviluppare un'azione di contrasto nei confronti delle organizzazioni criminali (sempre più presenti anche al nord) con iniziative e comportamenti esemplari. Questo è un primo passo, l'impressione è che sia l'inizio di un cammino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via l'iniziativa "Sughero per Cascina Graziella" per opporsi alla mafia

TorinoToday è in caricamento