Cronaca

Tagli al trasporto pubblico, il Tar accoglie il ricorso di Torino

Il Tar ha accolto il ricorso presentato da Torino e Cuneo circa i tagli al trasporto pubblico previsti dalla Regione Piemonte

Sono stati accolti i ricorsi fatti dai Comuni di Torino e Cuneo sui tagli al trasporto pubblico previsti dalla Regione Piemonte: il tribunale del Tar ha infatti accolto l’istanza di sospensiva dell’approvazione del nuovo Programma Triennale dei Servizi proposta dall’Amministrazione Comunale il 22 ottobre 2013.

Il Tar, con la sospensiva, ha obbligato la Regione a rideterminare i provvedimenti presi, in considerazione “dell’incidenza dei tagli disposti … sulle somme dovute per servizi già espletati, della centralità, nella materia in questione, del rispetto del principio della concertazione e della necessità, per misure come quelle oggetto di causa in grado di modificare sensibilmente il sistema dei servizi pubblici (già oggetto di stringenti provvedimenti di riduzione dei trasferimenti), di un’approfondita istruttoria, dell’adozione di criteri di calcolo condivisi nonché di una dettagliata motivazione”.

L’assessore ai trasporti di Torino, Claudio Lubatti, ha commentato la sentenza del tribunale come “giusta, che certifica la necessità concreta di rivedere la ripartizione delle risorse, in assenza delle quali le aziende di trasporto pubblico locale non sarebbero in grado di soddisfare la domanda crescente dei territori”.

Parimenti ha espresso soddisfazione anche Davide Dalmasso, Assessore all’Ambiente, Mobilità, Trasporti di Cuneo, “nel vedere che il Tribunale ha accolto in via preliminare le nostre istanze. Confido ora in un accordo con la Regione Piemonte che ci consenta di definire risorse pubbliche che soddisfino l’esigenza di mobilità del nostro Comune”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli al trasporto pubblico, il Tar accoglie il ricorso di Torino

TorinoToday è in caricamento