Cronaca Strada Maddaleno, 6

Tagliato il pioppo nero più grande della provincia nell'area parco a Grange di Nole, ditta multata di 4mila euro

Avrebbe dovuto chiedere autorizzazione

Immagine di repertorio ("Kingston Lacy Gardens - Kingston Lacy Estate - cut tree" by ell brown is licensed under CC BY 2.0)

L'abbattimento di un pioppo nero secolare nei boschi di Grange di Nole, secondo gli esperti del settore il secondo più grande del Piemonte dopo uno a Trino (Vercelli) e quindi il maggiore della nostra provincia, avvenuto a inizio maggio 2021, aveva fatto imbufalire sia gli esperti del settore sia coloro che si occupano di didattica e, fino ad allora, portavano i bambini delle scuole a fare visita a quella specie pregiata. Nei giorni scorsi, a inizio luglio, i guardiaparco del servizio di viglilanza dei Parchi Reali, allertati dall'amministrazione comunale, hanno multato di 4mila euro una ditta di Front, ritenuta, dopo una breve indagine, la responsabile di quel taglio indiscriminato che ha riguardato anche altre specie (ontani, frassini, salici e robinie), che tra l'altro avrebbero dovuto essere salvaguardate dalla zona speciale di conservazione dello Stura di Lanzo, benché si trovassero su un terreno privato. In ogni caso, per l'abbattimento avrebbero dovuto chiedere l'autorizzazione al settore foreste della Regione, cosa che non risulta fosse avvenuta.

(immagine di repertorio "Kingston Lacy Gardens - Kingston Lacy Estate - cut tree" by ell brown is licensed under CC BY 2.0)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagliato il pioppo nero più grande della provincia nell'area parco a Grange di Nole, ditta multata di 4mila euro

TorinoToday è in caricamento