Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Tagli ai permessi Ztl, l’assessore favorisce il trasporto pubblico

Mezzi pubblici più veloci e più puntuali. Questo l’obiettivo dell’assessore alla Viabilità, Claudio Lubatti, irremovibile sulla sua decisione di diminuire sensibilmente i permessi di circolazione nelle Ztl

I tagli non si fanno solo per evitare che la crisi economica prenda il sopravvento. La Giunta di Torino, e in particolare l’assessore alla Viabilità Claudio Lubatti, ha snellito anche i permessi che consentono la circolazione nelle zone cittadine con traffico limitato. Via via che i possessori dovranno rinnovarlo, si vedranno cambiare la tipologia di permesso che, nella maggior parte dei casi, avrà più limitazioni rispetto a oggi.

Secondo le stime, in città circoleranno quasi 3mila auto in meno autorizzate a utilizzare le corsie riservate ai mezzi pubblici. Un decisione presa per evitare che si rallenti troppo la corsa di tram e autobus del trasporto pubblico, oltre che un modo velato per colpire qualche furbetto che utilizza il permesso anche per scopi privati e non solo per ciò per cui gli è stato concesso.

Su questo tema l’assessore Lubatti è sembrato essere irremovibile. Nonostante la forte protesta di alcune categorie, tra cui i medici di base che ogni giorno fanno visite a domicilio e che quel permesso “argento” se lo vedranno mutare in “Blu A”, lui sembra non voler fare nessun passo indietro. Spazio dunque alla circolazione più puntuale dei mezzi pubblici grazie anche alle meno concessioni di permessi. E a questo si aggiungono, nell’ambito di una mobilità sostenibile che consenta di utilizzare sempre meno l’auto privata, gli ingressi già avvenuti e quelli futuri di società di car sharing.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli ai permessi Ztl, l’assessore favorisce il trasporto pubblico

TorinoToday è in caricamento