Cronaca Centro / Via Accademia delle Scienze, 6

Il Bilancio 2017 taglia la cultura: meno fondi per Mao, Egizio e Gam

I soldi stanziati per il settore scenderanno da 23,7 milioni a 17,9 milioni. E il paragone con Milano diventa imbarazzante

Tagli per la Cultura

Non è certo rosea la situazione della cultura a Torino per il 2017. I fondi stanziati per il settore scenderanno da 23,7 milioni a 17,9 milioni.

Un taglio notevole che peserà soprattutto sulla Fondazione Musei. Dal bilancio preventivo sono infatti stati cancellati 1,8 milioni di euro. A impoverirsi saranno Palazzo Madama, Gam, Mao e il Borgo Medioevale. Anche i Musei Civici rischiano di pagarne dazio, soprattutto sul fronte delle occupazioni.

Lo Stabile perderà un milione, 1,2 milioni il Museo del Cinema, 300 mila euro il Polo del ‘900 e altri 250 mila il Museo Egizio. Per il Regio è previsto un taglio di 200mila euro. Meno 5,8 milioni per il Teatro Piemonte Europa e la Fondazione Cavour. E tutto questo mentre a Milano si fanno largo mostre galattiche e una spinta comunicativa mai vista.

Abbiamo ereditato una situazione difficile e l'abbiamo gestita al meglio possibile con ciò che avevamo a disposizione - afferma la sindaca di Torino, Chiara Appendino -. Abbiamo scelto di dare le priorità secondo il nostro programma, quello con cui ci siamo presentati ai cittadini ormai quasi un anno fa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bilancio 2017 taglia la cultura: meno fondi per Mao, Egizio e Gam

TorinoToday è in caricamento