rotate-mobile
Cronaca SP24

Torino, guida con la carta tachigrafica della moglie: conducente sanzionato    

Durante un servizio di controllo sui trasporti professionali, avvenuto nella mattinata di giovedì 3 marzo a Torino, gli agenti del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale e del Comando Territoriale V hanno fermato un autoarticolato. Il conducente alla vista della pattuglia si è agitato e ha effettuato dei movimenti che hanno insospettito gli agenti specializzati in questo tipo di attività: "Dopo aver analizzato la scatola nera del mezzo hanno scoperto il motivo di quell’agitazione. L’uomo aveva appena estratto dal tachigrafo digitale la carta tachigrafica appartenente alla moglie per inserire la sua. La memoria del tachigrafo ha anche rivelato che l’escamotage era stato utilizzato per più volte e in giorni diversi", spiegano dal comando. 

La carta tachigrafica è una scheda che registra i tempi di guida ed è personale. "Un trucchetto che consentiva al conducente di raddoppiare le ore di guida consecutive consentite dai regolamenti a discapito delle ore di riposo, andando in tal modo a compromettere la sicurezza stradale", aggiungono dal comando.

Per l’autista è scattata la sanzione prevista dall’art. 179 comma 2 e 9 del Codice della Strada che prevede una sanzione amministrativa di 866 euro, il ritiro della patente ai fini della sospensione da 15 giorni a 3 mesi, la decurtazione di 10 punti sulla Carta di Qualificazione del Conducente (abilitazione di guida professionale necessaria ai conducenti per il trasporto di merci o persone su strada). La carta utilizzata indebitamente è stata sequestrata ai fini della confisca e inviata alla Camera di Commercio di Torino per l’annullamento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, guida con la carta tachigrafica della moglie: conducente sanzionato    

TorinoToday è in caricamento