Cronaca Pozzostrada / Corso Monte Cucco

Pozzo Strada, i cittadini contro la costruzione di un supermercato nell'ex Seat

Per il comitato di cittadini, che oggi conta 493 firmatari, la costruzione sull'ex area Seat di un nuovo supermercato creerebbe disagi alla salute dei residenti ed alla viabilità delle automobili nel quartiere tra corso Monte Cucco e via Sant'Antonino

I cittadini residenti nel quartiere Pozzo Strada, tra via Sant'Ambrogio, via Filippa, via Rey e via Sant'Antonino si oppongono alla costruzione di un nuovo supermercato, sembrerebbe del marchio Famila o Mercatò, negli ex stabilimenti di Seat. Secondo i firmatari dell'appello, sono 493, la zona, già densamente popolata da altri punti vendita della grande distribuzione, non ha realmente bisogno di un nuovo centro di vendita al dettaglio di grosse dimensione. 

I cittadini chiedono quindi al Consiglio comunale, attraverso lo strumento della petizione di iniziativa popolare, di non concedere il permesso "in deroga" alla realizzazione del nuovo supermarket perché mancherebbero i requisiti di pubblica utilità dell'opera. Secondo il comitato di cittadini sotto un punto di vista puramente commerciale l'impatto economico sarebbe quasi nullo, ma con una serie di conseguenze che metterebbero a rischio invece tutto il tessuto del commercio di vicinato e di piccola distribuzione già esistente. 

Ma per i cittadini la vera preoccupazione nasce dalla possibilità che si possa registrare un aumento significativo del traffico veicolare, ma non solo anche i tir e i furgoni per i rifornimenti andrebbero ad incidere sulla viabilità, e il conseguente aumento dell'inquinamento del quartiere. Per i cittadini le strade dell'area dove dovrebbe sorgere il nuovo supermercato hanno caratteristiche tali, larghezza ridotta e scarsa possibilità di parcheggio, da essere pericolose e congestionare il traffico rendendo disagevole la vita nel quartiere. 

La zona è già servita da ben tre supermercati e il terzo, a giudizio degli abitanti, non è assolutamente necessario e inoltre, stando ai progetti presentati, per una delle vie toccate dalla nuova struttura potrebbe crearsi un problema di difficile risoluzione. Infatti una delle strade coinvolte, il prolungamento di via Guido Rey, ad oggi è un passaggio privato di proprietà dei condomini degli stabili di corso Monte Cucco. Ai cittadini adesso non resta che attendere, per il prossimo giovedì, una risposta del Consiglio Comunale sul futuro dell'ex area Seat.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pozzo Strada, i cittadini contro la costruzione di un supermercato nell'ex Seat

TorinoToday è in caricamento