Azzera gli scontrini per evadere il fisco, scoperto dalla GdF

Emetteva scontrini fiscali, ma spesso con importo totale 'azzerato'. Supera i 730 mila euro l'imponibile non dichiarato negli ultimi 5 anni da un minimarket di Bibiana

L'evasione fiscale passa anche dalla non emissione degli scontrini da parte degli esercizi commerciali, o addirittura dal "tarocco".

Un caso simile è stato scoperto dalla Guardia di Finanza del comune di Bibiana: un minimarket ha superato i 730 mila euro di imponibile non dichiarato negli ultimi 5 anni grazie all'emissione di scontrini con importo totale azzerato.

Secondo quanto scoperto dalle Fiamme Gialle il gestore del minimarket annullava gli scontrini con sconti, storni e correzioni dei valori battuti in precedenza. In questo modo, gli incassi non venivano registrati.

Conti alla mano sarebbero stati emessi quasi 18 mila scontrini in questo modo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento