menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di Gabriele Bolognesi

foto di Gabriele Bolognesi

Nel cuore della movida il supermercato della notte aperto 24 ore su 24

Tra i clienti i lavoratori notturni, quelli dell'ultimo minuto e tanti giovani. Nel supermercato la vendita di alcolici è vietata dalle 24.00 alle 6.00, ma la spesa della notte è di patatine e latte

Un supermarket stile USA, di quelli che viaggiano ininterrottamente giorno e notte, dove la merce è sempre fresca e dove non importa se il turno di lavoro è finito tardi - nel cuore della notte - perchè le casse sono sempre aperte.

E' il primo supermercato 24h di Torino, in via Madama Cristina angolo corso Raffaello, nel cuore del quartiere di San Salvario, quello della movida. Non un posto pensato per i reduci della notte - perchè dalle 24.00 alle 6.00 vige di divieto tassativo di vendere alcolici - ma per tutti, perchè con i ritmi frenetici di una città che cresce bisogna pensare a target diversi.

Bando ai turni di lavoro, agli orari improponibili, il supermarket dai neon sempre accesi ha riscontrato un notevole successo. In coda alla cassa, anche dopo le 24, i lavoratori della notte, gli espositori di mostre, i ritardatari dell'ultimo minuto e tanti giovani. Ed i prodotti nel carrello, malgrado le aspettative, sono dei più eterogenei: dalle patatine per lo snack notturno al latte e biscotti per la colazione del giorno dopo. La spesa è medio piccola: con la scusa di comprare uno snack per la fame improvvisa, alla fine, si finisce sempre per acquistare anche qualcos'altro.

In barba al quartiere - che non è dei più sicuri - ed alle ore tarde, non si sono, al momento, registrati episodi di furti o aggressioni. Davanti alle porte del Carrefour due uomini addetti alla vigilanza, appositamente assunti proprio per le ore notturne. E parte qualcuno che spera di fare economia sugli alcolici prima di andare a ballare e che da' in escandescenze quando scopre che la loro vendita rimane vietata dopo le 24.00, niente atti di vandalismo.

Quanto ai cassieri - di notte resta aperta una sola cassa - bisogna dirlo, l'orario è pesante, ma al giorno d'oggi, sopratutto se si studia, lavori di questo tipo consento di portare la pagnotta a casa. Dopo il picco di clienti della mezzanotte - e c'è anche qualche cuoco che, all'ultimo minuto ha finito i suoi ingredienti - arriva la pace, almeno fino alle cinque, quando nel supermarket cominciano ad arrivare gli anziani insonni e chi ha finito di lavorare nei locali.

Insomma, un via vai continuo, l'ammodernamento di una città che, in ogni caso, non smette mai di stupirci.

super-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento