Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Basilica di Superga: ottima meta per i turisti, ma non per quelli disabili

Troppe barriere archiettoniche, scalini, ciottolati e sentieri ripidi: percorsi che per i disabili sono del tutto inagibili. Eppure Superga è uno dei luoghi turistici più frequentati della Città, ma il Comune può fare qualcosa?

La Basilica di Superga rappresenta senza dubbio uno dei luoghi più belli e più visitati della nostra Torino. Da anni, infatti, è meta di molti pellegrinaggi religiosi, senza contare tutti i turisti che vi si recano per commemorare la lapide del "Grande Torino" testimone della tragica vicenda del 1949 dove i giocatori della squadra granata persero la vita per un incidente aereo. Un'attrazione, Superga, dalle mille sfaccettature. Unico problema: l'accessibilità per i disabili.

Secondo l'interpellanza presentata dal consigliere regionale Vittorio Bertola (M5S) ieri in Consiglio comunale, la Basilica di Superga presenta non poche barriere architettoniche, e pensare che è stata oggetto di una recente opera di ristrutturazione. In primo luogo le scale esterne di ingresso in Basilica sono completamente inagibili per un portatore di handicap che si troverebbe impossibilitato nel percorrerle. Inoltre, malgrado esista un'ascensore interno che permetterebbe ad un disabile un facile ingresso all'interno della struttura, questo non è opportunamente segnalato.

Anche la lapide commemorativa posta sul retro della Basilica di Superga è difficilmente accessibile per un portatore di handicap: i percorsi previsti sono pieni di gradini, di discese pericolose e data la lontananza dal parcheggio, un individuo con limitate capacità motorie si troverebbe comunque in estrema difficoltà, anche se accompagnato. Queste barriere architettoniche presentano un limite per quella che è una delle maggiori attrazioni non soltanto della nostra città, ma dell'intera Regione.

"Nonostante tutti i lavori di ristrutturazione fatti nel periodo 2011-2012 - afferma Vittorio Bertola (M5S) - l'accessibilità per i disabili non c'è, per questo ho presentato l'interpellanza". Interpellanza che chiede apertamente di verificare la situazione e prendere provvedimenti: "Nei prossimi mesi - continua Bertola - l'amministrazione ha promesso dei sopraluoghi per valutare la possibilità di eliminare le barriere residue a partire dalla pendenza del sentiero che conduce alla lapide, fino all'apposizione delle insegne relative all'ascensore interno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basilica di Superga: ottima meta per i turisti, ma non per quelli disabili

TorinoToday è in caricamento