Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Aurora / Strada del Fortino

Suk di strada del Fortino: "Illegalità frutto di politiche sbagliate sull'integrazione"

Il consigliere Magliano (Ncd) sul suk abusivo di via San Pietro in Vincoli e strada del Fortino: "E' il frutto di assurde politiche di integrazione perseguite in questi anni dal Comune"

Ogni fine settimana vi sono impegnati una sessantina di agenti della municipale: tra Porta Pila e strada del Fortino, passando per via Lanino, piazza San Pietro in Vincoli e via Cirio, ci si addentra in un vero e proprio suk abusivo, dove per portare ordine e sicurezza si devono dispiegare ingenti forze.

"Bivacco dal venerdì sera di chi vuole occupare i posti migliori, nessuna possibilità di transito per mezzi di emergenza, ambulanze o autopompe, schiamazzi fino a tarda ora, rifiuti abbandonati: la zona alle spalle di Porta Palazzo vive il fine settimana come un incubo, cinta com’è d’assedio da un mercato abusivo che si è allargato a macchia d’olio, fino a rendere la vita impossibile ai residenti", dice Silvio Magliano, vice presidente vicario del Consiglio Comunale di Torino.

"In alcuni casi è impossibile uscire di casa, mentre risulta impossibile il passaggio di mezzi di soccorso in caso di emergenza - ricorda Magliano - L’Assessore Tedesco, rispondendo alla mia interpellanza, riferisce di un impegno di 60 agenti di Polizia Municipale, tra Porta Palazzo e le vie limitrofe, per impedire lo svolgimento di un mercato completamente abusivo: è il frutto di assurde politiche di integrazione perseguite in questi anni dal Comune, con Bazar Project, tanto per citare un caso, e dalla conseguente mentalità per cui i cittadini hanno meno diritti di chi occupa le strade e bivacca senza limiti e senza regole".

Magliano elenca i costi di questo bazar abusivo all'aperto: 15600 euro nell'ultimo trimestre 2013 (spese Amiat): "Il costo dell’inciviltà ricade sulla Città e, quindi, su quegli stessi cittadini che ogni fine settimana vedono la loro casa presa d’assedio. Non è stato possibile calcolare, invece, il mancato incasso per l’occupazione del suolo pubblico, tributo che invece gli operatori dei mercati pagano, eccome".

"L’impegno, lodevole, della Polizia Municipale probabilmente migliorerà la situazione, anche in funzione di un possibile bando un bando antiabusivismo e la realizzazione di un mercatino dedicato al libero scambio nell’ex scalo Vanchiglia, prospettato dall’Assessore Tedesco che non ha comunque prospettato tempistiche certe. Ai cittadini non resta che pazientare e sperare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suk di strada del Fortino: "Illegalità frutto di politiche sbagliate sull'integrazione"

TorinoToday è in caricamento